CORSO ADVANCED PER IL RILIEVO IN AGRICOLTURA DI PRECISIONE

Il precision farming si sta imponendo sia nell’ambito della pubblica amministrazione (erogazione di PNRR, ecc), sia per quanto riguarda il contesto privato.Il drone si interpone come strumento di rapida ed efficace indagine del territorio per l’acquisizione di un dato sia fotografico / fotogrammetrico del territorio sia mediante altri sensori in grado di rilevare eventuali stati di sofferenza della vegetazione.

L’utilizzo congiunto di differente sensoristica permette un’indagine a 360° del territorio, fornendo un’informazione su eventuali spot sensibili o per i quali si necessita una maggiore attenzione.

Un ulteriore utilizzo del dato sarà quello di strato essenziale per la costruzione delle mappe di prescrizione, utilizzate dai moderni trattori dotati di rateo variabile.

L’aspetto agronomico, in costante evoluzione e fermento si attesta nella cosiddetta “industria 4.0” con una sempre maggiore presenza di droni dotati di sensoristica multispettrale.

Il corso mira a fornire le informazioni essenziali per la realizzazione ed il trattamento del dato territoriale ed i principali canali di comunicazione con il terzista.

Saranno inoltre trattati i diversi sensori utilizzati, sia per l’aspetto fotogrammetrico che per quanto riguarda l’ambito multispettrale ed infine la predisposizione della mappa di prescrizione in ambiente GIS

PROGRAMMA DEL CORSO

AMBITO DIDATTICO 1 – IL SENSORE MULTISPETTRALE

    1. Il concetto di bande spettrali: differenza tra dataset e immagini RGB ed immagini a bande separate
    2. Il REG ed il NIR: banda del Red Edge e dell’infrarosso vicino
    3. Il concetto di indice di vigoria: calcolo degli indici di vigoria mediante l’utilizzo dei rapporti tra bande

AMBITO DIDATTICO 2 – L’ELABORAZIONE DEL DATASET

    1. L’elaborazione del dataset fotogrammetrico: modalità di elaborazione del dataset ed estrazione dell’output ortomosaico
    2. L’elaborazione del dataset multispettrale per le bande separate del drone: Ricostruzione dell’ortomosaico a bande separate e concetto di indice di stato vegetativo
    3. La costruzione dell’indice NDVI in ambiente GIS mediante il software QGIS
    4. La restituzione dell’output “mappa di vigoria”: Calcolo dell’indice NDVI e costruzione della mappa di vigoria con restituzione della stessa nei principali formati vettoriali (kml e shp)

AMBITO DIDATTICO 3 – GESTIONE DEL DATO E FORNITURA DELLA GEOINFORMAZIONE

    1. I principali metodi di comunicazione con il terzista: fornitura del dato vettoriale necessario per la gestione del rateo variabile;
    2. La mappa di prescrizione: la costruzione della mappa di prescrizione mediante il software QGIS e restituzione dell’output vettoriale;
    3. Visualizzazione e gestione del dato spaziale mediante piattaforma open (Google earth)

AMBITO DIDATTICO 4- PRATICA SUL CAMPO APPLICATA AL RILIEVO D’ INTERESSE

    1. Simulazione di un’operazione specializzata nel contesto d’ interesse attuando il volo mediante drone;
    2. Interfaccia con le relative problematiche riscontrabili in campo;
    3. Prima parte del rilievo attraverso la pianificazione della missione di volo;
    4. Seconda parte del rilievo legata al volo con controllo e validazione dei dati a terra;
    5. Problem Solving e possibili scenari complessi con soluzioni efficaci.
    6. Verifica che il corsista abbia acquisito tutti gli strumenti, per acquisire sensibilità per poter gestire le situazioni più complesse nell’ambito d’ interesse.

DURATA DEL CORSO

7 ore  + 7 ore di teoria con anticipazione alla pratica.
1 giornata di pratica professionalizzante sul campo applicata al settore d’ interesse.
7h di elaborazione del dataset fotogrammetrico.

1
Professional Team
2
4K Video
3
High Quality
4
Creative Solutions

Richiedi informazioni, compila il modulo






    Privato o Azienda

    Corsi di interesse